SOSTRUZIONI DEL FORO ROMANOitaly

Veroli, fondata nel primo millennio a.C. dagli Ernici, entrò a far parte della confederazione latina nel 483 a.C.; fu dal 305 a. C. libero municipio, status conseguito grazie alla lealtà dimostrata nei confronti di Roma. Fu ridotta a colonia militare durante la dittatura di Silla per aver parteggiato per Caio Mario (nativo della vicina Cereatae Marianae) e di nuovo elevata a status di municipium dall’imperatore Nerva(97 d.C.). L’antico Foro romano doveva  essere   situato nell’area occupata da Piazza Mazzoli poiché  in quest’area e nelle immediate vicinanze si conservano svariate testimonianze archeologiche che ne attestano l’importanza in epoca antica. Tra di esse vi è il poderoso muraglione visibile in uno dei locali  del palazzo municipale adibiti a museo di civiltà ernica e romana a cui si accede da vicolo Casalunga. Esso è costituito da un tratto di mura in opera poligonale  che è stato datato, grazie a recenti indagini di scavo, al IV secolo a.C.; secondo gli archeologi aveva la funzione di sostruzione del Foro il quale prospettava scenograficamente sul versante orientale della città.Strettamente collegato al Foro è  un altro sito archeologico, di recente reso fruibile al pubblico; si tratta di una struttura ipogea che si sviluppa tra il palazzo comunale  e piazza Duomo ed è  costituita da una serie di ambienti a pianta rettangolare collegati da aperture basse arcuate e strette poste al centro del lato corto. La costruzione è realizzata in opera cementizia e coperta con volta a botte. Si articola in quattro vani- larghi m.3,80 per una lunghezza di m.22-comunicanti tra loro mediante arcate realizzate con conci calcarei radialmente posti e poggianti su piedritti. Nella superficie tra le arcate e la volta il rivestimento è in opus incertum. Sono databili al II secolo a. C.. Riguardo alla funzione si è parlato di cisterne di raccolta acqua piovana, favisse (ambienti di raccolta degli ex voto conferiti dai fedeli ) del tempio pagano che sorgeva sull’area del foro o sostruzioni.

 

THE SUBSTRUCTURE OF THE ROMAN FORUMflag_en

Veroli, founded in the first millennium BC, entered in the latin confederation in183 BC. It was a free town from 305 BC, a status achieved thanks to the loyalty showed towards Rome.  It was reduced to a military colony during the dictatorship of Silla because it had sided with Caio Mario (originally from the near Cereatae Marianae) and then again raised to the status of town by the Emperor Nerva in 97 AC.  The ancient Roman Forum should have been situated in the area occupied by the Mazzoli Square since in this area and in the surrounding area there are various archaeological witnesses which testify the importance of this area in ancient times. Among these there is the ponderous wall that can be seen in one of the sites of the Town Hall which houses the museum of roman and ernican civilization whose entrance is in the Casalunga Street. It is made of a part of a wall in the form of a polygon which dates back to the IV century BC, discovered thanks o a recent investigation of the escavation. According to the archaeologists it had the function of sub-structure to the roman forum, which prospected to the east side of the city. Stictly connected to the Forum is another archaeological site, recently made enjoyable to the public, is a hypogeum structure that develops between the town Hall palace and the Duomo Square and is composed by a series of environments of rectangular shape connected by low and narrow arches placed in the center of the shorter side. The construction is realized in cement and covered by a barrel-shaped dome.  It’s divided into four rooms, 3,80m x 22m,  connected to each other thru arches with conci calcarei radialmente posti e poggianti su piedritti. On the surface between the arches and the dome the covering is in OPUS INCERTUM.  They date back to the XI century   BC.  As far as the function it could have been used as a tank to collect rain water, a place to collect the ex-voto given to the believers, (favisse) or a pagan temple which was erected in the area of the roman forum or the sub-structure.

 

airone